Il laboratorio del penalista
Salute, affettività e libertà di corrispondere e comunicare

Un primo commento al Nuovo Codice Deontologico Forense. Il testo si compone di due parti:
nella prima si illustrano i contenuto delle norme ponendole anche in relazione alle corrispondenti previsioni del codice
previgente, alla nuova Legge Professionale e alle regole deontologiche europee;
nella seconda parte si sviluppa un’appendice normativa che racchiude il nuovo testo del Codice, con la Relazione illustrativa,
il testo del codice previgente, nonché il Codice Deontologico degli Avvocati Europei.
Carattere innovativo, utile per gli operatori giudiziari e per i cultori della materia, che mira sia all’interpretazione critica
delle norme sia a sciogliere i nodi della prassi tramite l’impiego consapevole di dottrina e giurisprudenza.
Ciascun volume è dedicato a temi del diritto o della procedura penale di maggiore attualità ed è corredato da un indice
analitico delle parole-chiave.
La Collana sviluppa sia contributi monografici sia l’analisi delle riforme legislative.
"Il Codice dei Concordati e delle altre procedure concorsuali negoziali" costituisce una novità nel panorama delle opere
sulla materia. Il volume raccoglie la normativa specifica e di riferimento per ciascuna fattispecie di concordato
(compresi quelli in materia bancaria ed assicurativa) e la giurisprudenza più recente del Giudice delle Leggi, della Corte di Cassazione e del Consiglio di Stato. È inoltre arricchito con la prassi
(le circolari e le risoluzioni emesse in merito dall’Agenzia delle Entrate, dall’INPS, etc.).
Diviso in 5 volumi, il Trattato è in larga prevalenza dedicato al compiuto esame della disciplina contenuta nella legge
fallimentare come oggi si presenta a seguito degli interventi normativi nel tempo intervenuti ed in particolare con
notevole assiduità negli scorsi anni. Naturalmente l’opera è dedicata anche a quelle leggi speciali intese a reagire alla
crisi di determinate imprese che, per il loro oggetto, la loro natura o le loro dimensioni, sono apparse al legislatore
meritevoli di un’apposita disciplina.