L'Europa mortificata
  • Data di pubblicazione

    gennaio 2019

  • Formato

    Copertina Flessibile

  • Pagine

    136

  • ISBN

    9788892118966

€ 13,00

Disponibile

- +
Abstract
Spedizioni e resi
Contattaci
Abstract

L’Unione europea umiliata, offesa, tradita. Tradita dagli Stati, dai governi; offesa dai mass media; le istituzioni europee vituperate; i Popoli inconsapevoli che giudicano senza conoscere mostrando un preoccupante, banale e pericoloso conformismo.

L’“Europa” come capro espiatorio: “la causa di tutti i nostri mali”; ma anche come una subdola “valvola di sfogo” (politico) per i governi nazionali incapaci di stabilire politiche risolutive delle crisi. Questo è il contesto che viviamo in Italia e in altri Stati europei.

Nell’immaginario collettivo, attesa la cattiva stampa che viene somministrata quotidianamente, l’Unione europea è percepita come la causa di molte disgrazie che affliggono la maggior parte del continente europeo. La “percezione” tuttavia non risponde alla realtà delle cose.

Come se l’unico e inesorabile problema dei nostri tempi, e per il nostro Paese in particolare, sia unicamente l’“Europa”. Non c’è giorno che ne leggiamo pagine intere nei maggiori quotidiani nazionali. Per non parlare dei social network. Una vera e propria “guerriglia” mediatica che ci porterà verso un futuro incerto.

Ma al di fuori dell’“Europa” non ci sono altre preoccupazioni “nazionali” meritevoli di approfondimento politico tali da occupare le prime pagine? E soprattutto auspicarne una soluzione concreta? L’integrazione dei popoli europei non è più percepita come il fenomeno giuridico-politico più importante del secolo scorso; come il veicolo continentale di pace e benessere?

Le democrazie cc.dd. “occidentali” stanno soffrendo da tempo un’involuzione, forse irreversibile, che potrebbe portare di qui a qualche anno ad un nuovo e imprevedibile ordine mondiale. Ragionevolmente anche ad un nuovo ordine “europeo”. Ma l’“Europa” anch’essa ha tradito i Popoli? L’Unione europea è ancora quella “comunità di diritto” che ha come soggetti non soltanto gli Stati e le istituzioni europee ma anche (e soprattutto) le persone, i cittadini, i Popoli? Occorre sicuramente ripensare l’Unione europea ma occorre altresì “fare gli europei” e così facendo si può ripartire insieme e chiederci: quale sarà il futuro dell’integrazione europea?

Tra le tante utopie proposte e i tanti “ismi” – sovranismo, nazionalismo, statalismo – l’“europeismo” è un’opzione imprescindibile della storia d’Europa e del mondo e, mi sia consentito, un’esigenza non soltanto economico-commerciale bensì politico-morale irrinunciabile.
Nonostante tutto.

Spedizioni e resi
Spedizione

G. GIAPPICHELLI EDITORE srl consegnerà i Prodotti ordinati all'indirizzo indicato dal Cliente.

 

Eventuali termini di consegna indicati da G. GIAPPICHELLI EDITORE srl non potranno mai essere intesi come vincolanti. Eventuali ritardi non danno diritto al Cliente di rifiutare la consegna dei Prodotti o di pretendere alcun indennizzo o risarcimento di danni. Se nel momento della consegna, il Cliente non sarà presente nell’indirizzo indicato, il corriere incaricato del trasporto lascerà un avviso Nel caso di mancato ritiro dei Prodotti rimasti in giacenza presso i magazzini del corriere entro 5 giorni lavorativi a causa di reiterata impossibilità di consegna al recapito indicato dal Cliente all'atto dell'ordine, l'ordine verrà automaticamente annullato senza diritto del Cliente al rimborso del prezzo, ad alcun indennizzo o risarcimento di danni Salvo diversa ed esplicita indicazione da parte di G. GIAPPICHELLI EDITORE srl la consegna si intende al piano stradale.
Al momento della consegna dei Prodotti da parte del corriere, il Cliente è tenuto a controllare: che il numero dei colli in consegna corrisponda a quanto indicato nel documento di trasporto; che l'imballo risulti integro, non danneggiato, né bagnato o comunque alterato, anche nei materiali di chiusura (nastro adesivo personalizzato e reggette colorate (non bianche Eventuali danni all'imballo e/o ai Prodotti o la mancata corrispondenza del numero dei colli o delle indicazioni, devono essere immediatamente contestati, apponendo riserva scritta di controllo sulla prova di consegna del corriere. Una volta firmato il documento del corriere, il Cliente non potrà opporre alcuna contestazione circa le caratteristiche esteriori di quanto consegnato. Eventuali problemi inerenti l'integrità, la corrispondenza o la completezza dei prodotti ricevuti dovranno essere segnalati entro 10 giorni lavorativi dalla avvenuta consegna.

Resi

Gli acquisti effettuati sul sito di giappichelli.it sono regolati dalla legge italiana sui contratti a distanza disciplinati dal Capo I, Titolo III del Decreto Legislativo 6 settembre 2005, n. 206 . Come previsto dal Codice del Consumo hai 14 giorni di tempo dalla data di consegna per esercitare il diritto di recesso, ovvero la possibilità di restituire il prodotto senza fornire alcuna motivazione e senza sostenere alcun costo, fatta eccezione per i costi diretti di restituzione del prodotto. Accetteremo senza esitazione la resa di qualsiasi articolo rifondendone l'intero ammontare compresi i costi di consegna. La spedizione dell'articolo da rendere e le relative spese sono a tuo carico. Naturalmente, per la loro natura, non è possibile effettuare resi dei contenuti digitali dematerializzati (eBook) una volta avvenuto il download.

Come rendere un prodotto?
I prodotti dovranno essere restituiti in stato di sostanziale integrità. I prodotti audiovisivi o software informatici sigillati, se già aperti dal consumatore, non potranno essere resi. Entro 14 giorni dal ricevimento della merce dovrai comunicare a G. Giappichelli Editore la tua decisione di recedere utilizzando, se lo desideri, il modulo di recesso tipo messo a disposizione nel sito prima della conferma dell'acquisto e riportato in calce alla mail di conferma d'ordine. In alternativa, ti basterà inviarci una dichiarazione esplicita di voler recedere dall'acquisto, contattando la nostra assistenza clienti.
La spedizione della merce restituita dovrà essere effettuata entro 14 giorni dal momento in cui hai comunicato a giappichelli.it la decisione di recedere. Quale data di spedizione farà fede la data del timbro postale o la lettera di vettura nel caso di corrieri privati. Le spese di spedizione della merce sono a carico del cliente. 
giappichelli.it procederà al rimborso della somma pagata, comprensiva delle spese di consegna, senza indebito ritardo e in ogni caso entro 14 giorni di calendario dal giorno in cui è stata informata della tua decisione di recedere. giappichelli.it potrà trattenere il rimborso fino al ricevimento dei prodotti o fino alla dimostrazione da parte tua di aver spedito i prodotti, se precedente.

Contattaci

Richiedi informazioni