Novecento del diritto
Collana
La nottola di Minerva
  • Data di pubblicazione

    luglio 2019

  • Formato

    Copertina Flessibile

  • Pagine

    352

  • ISBN

    9788892102194

€ 32,00

Disponibile

- +
Abstract
Contattaci
Abstract

Sono passati quasi vent’anni dalla fine del Novecento. Potrebbe sembrare un tempo sufficiente per formulare giudizi definitivi. Ma non è così.

Il giurista vede piuttosto nel secolo trascorso il nascere di novità che lo inducono ad affermare che il diritto sta vivendo un assestamento e un itinerario che non si sono ancora conclusi.

Il Novecento giuridico, nato con l’espandersi della rivoluzione industriale e la crisi dello stato borghese rigidamente monoclasse, è un tempo di transizione. Da molti definito “posmoderno” esso lascia il terreno storico della modernità e inaugura un tempo che rimuove i lacci insostenibili del recente passato e proietta in un cammino di rifondazione.

Esso è il tempo che demolisce per riedificare, necessariamente un tempo difficile ma anche fertile, “nel quale” come scrive Paolo Grossi “siamo chiamati a ricercare i non pochi presagi di futuro e i non pochi germi allignanti intorno a noi”. È questo il tempo che i filosofi del diritto, come attesta il presente volume, affrontano vivendolo come un tempo di rifondazione delle strutture del giuridico.

Contattaci

Richiedi informazioni