Diritto di famiglia e minorile: istituti e questioni aperte

Aggiornato alla legge 20 maggio, n. 76, alla Direttiva (UE)2016/800 sulle garanzie procedurali per i minori indagati o imputati e alla sentenza di Cass. 22 giugno 2016, n. 12962 sulla step child adoption

  • Data di pubblicazione

    luglio 2016

  • Formato

    E-Book protetto da DRM

  • Pagine

    400

  • ISBN

    9788892155619

€ 30,99

Disponibile

- +
Abstract
Contattaci
Abstract

Pochi settori del diritto sono oggi attraversati da trasformazioni tanto profonde dei propri assetti tradizionali e degli istituti giuridici che li regolano quanto quello relativo alle forme familiari ed al riconoscimento dei diritti delle persone di età minore. Il volume ricostruisce le linee delle trasformazioni in atto, indicandone tendenze e possibili evoluzioni, in costante correlazione con le pronunce, ampiamente esaminate, delle Corti europee. In questa prospettiva, analizza le evoluzioni degli istituti familiari nell’ordinamento positivo interno successive alla legge n. 219/2012 ed al d.lgs. n.154/2013, attraverso la legge sul diritto alla continuità affettiva n. 173 del 19 ottobre 2015 e la legge n. 101 del 18 giugno 2015 di ratifica della Convenzione dell’Aja in materia di misure di protezione dei minori, sino alla recente legge 20 maggio 2016, n. 76 di regolamentazione delle unioni civili tra persone dello stesso sesso e disciplina della convivenza ed alla pronuncia della Cassazione n. 12962 del 22 giugno 2016 sulla step child adoption. Gli argomenti del diritto minorile comprendono, in coerenza con l’approccio olistico sostenuto dal Consiglio d’Europa, sia aspetti civili che penali, dall’esame delle tendenze in materia di affidamento familiare ed adozione, sino alla recente Direttiva 2016/800/UE dell’11 maggio 2016 sulle garanzie procedurali per i minori nei procedimenti penali ed ai criteri della delega per l’approvazione dell’ordinamento penitenziario minorile elaborati nella discussione parlamentare sul disegno di legge n. 2798. Una specifica trattazione è dedicata alla condizione giuridica dei minori migranti, con particolare riferimento ai minori non accompagnati ed alle modifiche introdotte dal Regolamento UE n. 604 del 26 giugno 2013 (Dublino III). Per le sue caratteristiche, il volume è pensato come uno strumento di approfondimento sia per i giuristi impegnati su questi temi, sia per i professionisti operanti nel sistema pubblico e privato a tutela delle persone di età minore e dei soggetti vulnerabili. Il testo è corredato di una sezione on-line nella quale confluiranno gli aggiornamenti che si dovessero rendere necessari a seguito di interventi normativi di diritto interno o europeo e sentenze rilevanti e maggiormente significative.

Contattaci

Richiedi informazioni