Il filtro dell'appello

Saggi, materiali e provvedimenti. Prefazione di Giovanni Canzio

Collana
Focus
  • Data di pubblicazione

    ottobre 2013

  • Formato

    Copertina Flessibile

  • Pagine

    224

  • ISBN

    9788875242558

€ 25,00

Disponibile

- +
Abstract
Contattaci
Abstract
Dal settembre 2012 il nostro processo civile conosce un nuovo istituto: il filtro in appello.Il libro offre non soltanto una ricostruzione teorico-critica dei nuovi articoli 348-bis e 348-ter del codice di procedura civile, ma anche la vivida rappresentazione di quel ch’è avvenuto nei palazzi di giustizia, nella vita degli operatori del diritto che s’avvicinano titubanti e circospetti a questo misterioso filtro e degli avvocati in particolare, che temono già in prima udienza di vedere la loro impugnazione rigettata “d’emblée et sur le champ”, senza alcuna disamina, con il rischio di aumentare il già forte malessere che in questi tempi si nutre verso lungaggini, vane attese o affrettate pronunce giudiziali, giunte al termine d’infiniti percorsi.La silloge di provvedimenti e di indicazioni applicative che arricchisce il volume dovrebbe confortare al riguardo, offrendo uno spaccato di vita giudiziaria autenticamente vissuta da chi non decampa né rifugge dalla fatica e dalla responsabilità del decidere, curandosi di prestare ascolto alle doglianze che vengono rivolte alla pronuncia di prime cure. Si constaterà come, in quest’anno di applicazione del filtro, non siano fortunatamente germinati atteggiamenti di improvvisata e superficiale sommarietà, cui pur la lettera dell’articolo 348-bis, nella sua impalpabile vaghezza, potrebbe dare àdito. È l’esperienza giuridica ad aver confermato – nella sua prosaica e faticosa, ma anche costruttiva crudezza – che il nuovo filtro è valso a risvegliare coscienze e consapevolezze troppo a lungo sopite nel burocratico “farsi” della giustizia quotidiana, fungendo da antidoto in grado di rivitalizzare il più nobile e antico tra i mezzi d’impugnazione.
Contattaci

Richiedi informazioni