Diritto privato

  • Data di pubblicazione

    settembre 2017

  • Edizione

    IV

  • Formato

    Copertina Flessibile

  • Pagine

    1056

  • ISBN

    9788892110298

€ 66,00

Disponibile

- +
Abstract
Contattaci
Abstract

Sono trascorsi esattamente dieci anni da quando pubblicammo le Istituzioni di diritto privato ed oggi, diamo alle stampe il Diritto privato.

Il Diritto privato che presentiamo al pubblico dei Colleghi, degli operatori del diritto e degli studenti è un’opera nuova, non un semplice ampliamento delle Istituzioni, che vorrebbe rispondere all’avvertita esigenza di una più estesa ed approfondita illustrazione di tutte le materie e di tutti gli istituti del diritto civile.

Tuttavia qualcosa, di quella originaria ispirazione, si è mantenuto là dove, di ogni materia e di ogni istituto, si è voluto fornire il profilo generale (certamente corredato di una trattazione ed una informazione più ricche), senza pretendere di andare dietro, specie in alcuni settori in cui il fenomeno si manifesta con speciale intensità, a tutti gli innumerevoli sentieri aperti da una legislazione a getto continuo (e che, però, sarebbe ormai anacronistico definire speciale) e da una giurisprudenza, non soltanto interna, che sempre più presenta i tratti di una fonte del diritto (poco importa se in senso formale o solo sostanziale).

Insomma, per riprendere un’immagine già usata nel presentare le Istituzioni, più una bussola che non un sistema, anche perché, francamente, sarebbe davvero difficile, al giorno d’oggi, trovarlo questo sistema, dentro un ordinamento civilistico che si sviluppa secondo dinamiche plurime e si organizza secondo una molteplicità di rationes spesso irriducibili le une alle altre.

Tra le principali novità legislative di cui si è ritenuto di dare conto segnaliamo quelle relative al pegno mobiliare non possessorio e al credito per l’acquisto di immobili residenziali (i c.d. “nuovi marciani”) che hanno contribuito a ridefinire in misura significativa la disciplina del patto commissorio, la nuova legge in materia di responsabilità medica, la nuova disciplina, di matrice europea, dei dati personali. Questa nuova edizione contiene anche alcune aperture significative alla giurisprudenza, a proposito della quale merita di essere richiamata, in particolare, la pronunzia delle SS.UU. sulla riconoscibilità della sentenza straniera recante condanna al pagamento di danni punitivi.

Contattaci

Richiedi informazioni