Diritto pubblico comparato

  • Data di pubblicazione

    gennaio 2016

  • Edizione

    V

  • Formato

    Copertina Flessibile

  • Pagine

    656

  • ISBN

    9788892101531

€ 45,00

Disponibile

- +
Abstract
Contattaci
Abstract

La V edizione del Manuale di diritto pubblico comparato non è un mero aggiornamento.

Non v’è dubbio che negli ultimi anni si è assistito ad un crescendo più che rossiniano di istituzioni sovranazionali, tra l’altro disomogenee per strutture e fonti: talune sono dei veri e propri organismi internazionali istituiti attraverso trattati internazionali; altre sono istituite da autorità amministrative nazionali (es. Il Basil Committee on Banking Supervision, c.d. Comitato di Basilea, è stato istituito dai governatori di 10 Banche Centrali); altre sono create da organizzazioni internazionali, come le tante agenzie specializzate dell’ONU, altre ancora sono formate da rappresentanti di governi, altri sono private istituzioni (ad es. l’agenzia mondiale anti-doping); altre sono costituite da esponenti e di Stati e di soggetti privati, in genere rappresentanti di categorie (così ad es. la ISO, International Organization for Standardization, o anche la Carta dei diritti globali di internet). Inutile dire poi dell’Unione Europea: istituzione sostanzialmente pre-federale che detta normative immediatamente efficaci negli Stati membri.

Non solo: tutto questo fa sì che pur nel pluralismo e nella diversificazione delle organizzazioni, si stanno formando dei principi comuni, che a loro volta vengono ripresi e applicati dalle Corti internazionali dando così loro un carattere generale, che va al di là del settore di riferimento. Sicché anche le Corti sono protagoniste “formanti” di quello che viene definito il diritto globale o “senza confini”: di tutto questo la presente edizione tiene conto, cercando di illustrare le principali novità ed evoluzioni.

Contattaci

Richiedi informazioni