La disciplina generale del contratto

  • Data di pubblicazione

    agosto 2017

  • Edizione

    II

  • Formato

    Copertina Flessibile

  • Pagine

    608

  • ISBN

    9788892109650

€ 52,00

Disponibile

- +
Abstract
Contattaci
Abstract

Il diritto dei contratti attraversa da tempo una stagione di interessanti, significative, trasformazioni.

A ragione, la causa principale di queste può essere rintracciata nell’innesto, nell’ordinamento interno, delle discipline di fonte europea, a patto però di cogliere, di tale innesto, tutte le implicazioni.

Vale a dire il processo che ha visto prima consolidare, sotto il profilo quantitativo e qualitativo, le discipline settoriali di fonte europea; poi manifestarsi via via la capacità espansiva delle nuove regole, trasferite dal legislatore interno (anche se talora con una certa approssimazione) fuori dalle fattispecie oggetto dell’intervento europeo di armonizzazione; e, infine, dispiegarsi appieno quello che abbiamo chiamato effetto “di contaminazione”, che ha imposto un ripensamento di istituti e categorie del diritto interno.

Lungo questo percorso l’ “incontro” tra regole diverse e di diversa tradizione (quella di civil law e quella di common law sovente ispiratrice delle normative europee) si è inevitabilmente tramutato in confronto tra valori, tra “idee” di contratto, meglio tra approcci non sempre convergenti al rapporto autonomia privata-legge.

Il libro si rivolge a studenti degli ultimi anni dei corsi di studi giuridici ma altresì a studenti dei corsi postlaurea.

Si propone infatti di offrire non una mera illustrazione ma una chiave di lettura del diritto dei contratti attuale, corroborata dagli ampi riferimenti alle più significative e recenti prese di posizione della giurisprudenza sulle questioni ancora aperte, e specie quelle che tornano a interrogarci sul rapporto tra legge (e ruolo del giudice) e autonomia dei privati.

Contattaci

Richiedi informazioni