Da Bentham a Kelsen

Sei capitoli per una storia della filosofia analitica del diritto

Collana
Analisi e diritto
  • Data di pubblicazione

    aprile 2016

  • Formato

    Copertina Flessibile

  • Pagine

    464

  • ISBN

    9788892102897

€ 39,00

Disponibile

- +
Abstract
Contattaci
Abstract
La filosofia analitica del diritto, uno degli indirizzi più importanti nel pensiero giuridico occidentale, sorge e si afferma come filosofia del diritto positivo. Il suo proposito è promuovere il dominio della ragione sulla conoscenza e sulla politica del diritto, di una ragione, è bene avvertire, prudente, terrena, attenta al dettaglio, amante della precisione concettuale, nemica delle metafore, cacciatrice implacabile di mistificazioni e ideologie. In questo volume, il primo di una storia che intende ripercorrerne i momenti fondamentali, le lettrici e i lettori potranno farsi un'idea delle filosofie del diritto di Jeremy Bentham, John Austin, e Hans Kelsen. Ma non solo. Attorno a queste, come in un palinsesto dal quale affiorino stesure scancellate, troveranno pagine su Hobbes, Pufendorf e Leibniz, la Scuola dell'esegesi e la Scuola storica, Savigny, Jhering, Merkel, Thon e Windscheid.
Contattaci

Richiedi informazioni