Il carattere non necessariamente oppositivo del referendum costituzionale
  • Data di pubblicazione

    marzo 2018

  • Formato

    Copertina Flessibile

  • Pagine

    104

  • ISBN

    9788892115170

€ 14,00

Disponibile

- +
Abstract
Contattaci
Abstract

Il libro tratta il carattere non necessariamente oppositivo del referendum costituzionale, per dimostrare che, accanto alla funzione che esso certamente ha quale strumento per l’espressione da parte delle minoranze del loro dissenso rispetto a una legge di revisione costituzionale, è possibile anche una funzione integrativa del referendum, che consiste nell’utilizzo di esso al fine di consentire alle maggioranze di esprimere il proprio consenso alle riforme.


Il carattere non necessariamente oppositivo del referendum conduce però a distinguere la funzione integrativa da quella sostitutiva della consultazione, la seconda delle quali non è compatibile con la Costituzione perché si propone di utilizzare il consenso popolare alla revisione in sostituzione di quello parlamentare, rinunciando preventivamente a ricercarlo.


Analizzare il carattere non necessariamente oppositivo consente anche di ridiscutere alcuni temi che sono frequentemente abbinati alle trattazioni dell’istituto (come il rapporto fra democrazia rappresentativa e democrazia diretta, l’utilizzo del referendum come appello al popolo e la “deriva plebiscitaria” cui esso può condurre), temi che sono stati ulteriormente indagati in occasione del tentativo di riforma costituzionale del 2016.

Contattaci

Richiedi informazioni