Orientarsi nel pensiero - Kant - e nelle norme - Gadamer

Nomos e logos: Schmitt, Heidegger, Lacan. Edizione curata da C. Palumbo, G. Petrocco, A. Siniscalchi

  • Data di pubblicazione

    dicembre 2016

  • Formato

    Copertina Flessibile

  • Pagine

    240

  • ISBN

    9788892106871

€ 24,00

Disponibile

- +
Abstract
Contattaci
Abstract
«Il lavoro di "Kant Che cosa significa orientarsi nel pensiero? (1786)" costituisce il filo conduttore di questo studio di Bruno Romano. … Nel proprium del fenomeno giuridico, viene colto l’incidere del linguaggio nell’opera del legislatore, del giudice, del giurista in generale, secondo itinerari che, con Gadamer, vengono illuminati dal momento specifico dell’applicazione, che segna la responsabilità nel legame tra l’astrattezza delle norme giuridiche e la concretezza del singolo caso. … L’attenzione al principio di legalità e alla certezza del diritto fa emergere l’interrogativo sulle leggi ingiuste, sulla loro capacità di incidere in una comunità. … Libertà di stampa, di parola, di culto, di pensiero sono alcuni contenuti inviolabili del principio di uguaglianza e costituiscono, come Romano ricorda con Calamandrei, «estrinsecazioni insopprimibili della personalità umana, che non si potrebbero menomare senza per questo sopprimere la libertà. Le leggi possono far tutto meno che sopprimere questi diritti intangibili ... possono far tutto meno che infrangere questi principi». (dalla Prefazione di L. Avitabile)
Contattaci

Richiedi informazioni