Temi di diritto dell'Unione europea

  • Data di pubblicazione

    novembre 2017

  • Edizione

    III

  • Formato

    Copertina Flessibile

  • Pagine

    224

  • ISBN

    9788892111080

€ 23,00

Disponibile

- +
Abstract
Contattaci
Abstract
All’inizio del presente millennio, il processo di integrazione europea (al compimento dei suoi primi cinquanta anni) sembrava felicemente (e facilmente) avviato verso obiettivi ambiziosi di una sempre maggiore unione fra gli Stati europei in un quadro di forte (e tendenzialmente inesauribile) crescita economica e sociale. Il fallimento della Costituzione per l’Europa (prima) e la crisi economico-finanziaria (dopo) hanno invece innescato un processo di “euroscetticismo” che non solo ha fatto crescere in molti Paesi le opinioni favorevoli all’uscita dall’Unione Europea (fino a giungere alla Brexit), ma ha anche incrementato i “rimpianti” per una piena sovranità statale fino a giungere alla diffusione dell’idea di una eliminazione della stessa integrazione europea (perché “errata”). Se la crisi economica appare in via di superamento, è urgente interrogarsi sulle modifiche che la stessa ha prodotto nei tessuti sociali dei Paesi membri e dunque sui valori della convivenza. Probabilmente è a questo livello che bisogna riaffrontare anche il tema del significato dell’Unione europea al fine di riflettere approfonditamente sui valori di base su cui costruire un’integrazione sempre più stretta fra i popoli d’Europa. La terza edizione di “Temi di diritto dell’Unione europea” di Fabrizio Politi, affronta questi temi e cerca di dare una prospettiva aggiornata riguardo gli avvenimenti degli ultimi anni.
Contattaci

Richiedi informazioni