Tra partito e KGB

Per una ricostruzione del ruolo di Jurij Andropov nella politica sovietica

  • Data di pubblicazione

    marzo 2018

  • Formato

    Copertina Flessibile

  • Pagine

    296

  • ISBN

    9788892114999

€ 30,00

Disponibile

- +
Abstract
Contattaci
Abstract

Il volume “Tra Partito e KGB. Per una ricostruzione del ruolo di Jurij Andropov nella politica sovietica” rappresenta il primo studio in Italia sul personaggio che ha guidato il servizio segreto più famoso della storia dal 1967 al 1982, quando venne eletto Segretario del Partito comunista dell’Unione Sovietica.

Lavorando negli archivi russi e valendosi di testimonianze dirette, l’Autore ricostruisce i diversi momenti della carriera di Andropov, da Budapest, dove fu ambasciatore durante la crisi del 1956, ai quindici anni alla Lubjanka.

Fu lui a trasformare il KGB e a consegnarlo alla mitologia dello spionaggio internazionale.

Struttura e rapporti con il partito sono analizzati unitamente al ruolo giocato nelle crisi di Praga, Afghanistan e Polonia e nella repressione del dissenso.

Ma Andropov, durante la sua breve segreteria dal 1982 al 1984,  fu anche il protettore di Gorbacëv e il primo iniziatore di un grande processo di trasformazione dell’economia che sarebbe divenuto noto come Perestrojka. Andropov fu il primo capo di Stato russo a provenire dai servizi segreti.

Il secondo è stato Vladimir Putin che, in più occasioni, ha manifestato apprezzamento per il suo predecessore. Giannotti offre così non solo un saggio storico, ma anche una chiave per comprendere la politica russa contemporanea, tracciando un quadro che dagli anni Trenta arriva alle elezioni presidenziali del 2018.          

Contattaci

Richiedi informazioni