La solitudine del docente

Complessità sociale e sostenibilità del lavoro

  • Data di pubblicazione

    maggio 2019

  • Formato

    Copertina Flessibile

  • Pagine

    88

  • ISBN

    9788892120525

€ 9,00

Disponibile

- +
Abstract
Contattaci
Abstract

I repentini mutamenti normativi nel mondo scolastico e, ancor più nella società più ampia, vedono il docente immerso in un crescente e costante (ri)organizzare il proprio quotidiano, lavorativo e privato.

A complicare la situazione è il processo di ipervelocità che caratterizza la società contemporanea, che rivela le sue negative conseguenze in diversi aspetti della vita sociale: i riflessi immediati si hanno nelle prestazioni lavorative che risultano, giocoforza, sempre più inefficaci rispetto alla rincorsa tra mutamenti socio-economici e obiettivi organizzativi dell’istituzione scolastica in maggior misura orientati dal mercato del lavoro.

Al contempo, la scollatura che è venuta a crearsi all’interno delle società a seguito dell’incalzante processo di individualizzazione (che tende a separare più che ad unire) recide definitivamente i legami dai tradizionali sistemi di solidarietà, prima funzionali al benessere e all’integrazione socio-economica e culturale del singolo.

La crescente solitudine sperimentata dal docente contemporaneo lascia spazio a fenomeni di amplificazione sociale di distorte informazioni sul suo ruolo, spesso, volutamente generate e orientate dai mass-media.

Il risultato è che il docente è venuto a trovarsi al centro di pressioni culturali di diverso significato, anche contraddittorie, che complicano fortemente la sua performance lavorativa e la sua integrazione e gestione dei diversi ambiti del quotidiano.

Contattaci

Richiedi informazioni